Der überaus starke Willibald

Sandro liest derzeit das BuchDer überaus starke Willibald„. In dieser Geschichte wird kindgerecht am Beispiel einer Mäusegemeinschaft die Entstehung und Entwicklung von Nationalsozialismus und Diktatur aufgezeigt. Nochmal eine Gelegenheit, die bereits behandelten Inhalte im Fach Geschichte aufzubereiten, und Anlass zu Diskussionen über Rechte, Demokratie, Meinungs- und Bildungsfreiheit – die weiße Lillimaus bringt sich homeschoolermäßig selbst das Lesen bei🙂 – und ich kann es auch Erwachsenen wärmstens empfehlen.
Heute hat er die Hauptfiguren, die bisher im Buch vorkamen, gezeichnet.


Sandro sta leggendo il libro „Der überaus starke Willibald“ ovvero „Willibald, l’incredibilmente forte“ di W. Fährmann. La storia ripropone, in chiave di parabola, il tema del nazionalsocialismo e della dittatura, perció si aggiunge ai nostri contenuti di storia di poco fa.

Eccovi brevemente di cosa racconta:Il topo Willibald usa la paura dal gatto degli altri topi della sua comunitá per diventare il capo della grande famiglia di topi che vive pacificamente in una grande casa. La pace finisce  quando inizia a girare la voce che sta girando un grande gatto. Il topo bianco Lilli, unica a non essere un topolino grigrio,   è accusata da Willibald di avere aperto la porta al gatto. E adesso che c’é questo pericolo, tutti – per salvarsi – dovranno obbedire al grande capo e ascoltare il suo comando. Promette sicurezza e il paradiso in terra ai topi, e tutti sono entusiasti delle sue proposte (quasi tutti, Lilli e la sua amica sono molto preoccupate di come stanno andando le cose). Willibald è un sovrano severo e così dopo tre mesi ha „organizzato tutto“. I topi devono funzionare in stile militare, marciare, cantare, obbedire come dice lui, e appena sembra che l’entusiasmo stia per svanire, ricorda a tutti che in agguato c’é il pericolo mortale del gatto.
Visto che non sopporta la bianca Lilli che con le sue domande riesce a far venire qualche dubbio agli altri topi, la fa rinchiudere in solitudine in biblioteca. Per non pensare alla fame, inizia a sfogliare i libri, e pian piano scopre la lettura, inizia a capire come funzionano le lettere e le si apre un nuovo mondo… Piú avanti, dopo diverse avventure, é proprio Lilli che riesce a salvare i topi, grazie a tutto quello che é riuscita a leggere, mentre Willibald finisce nella trappola per topi perché non ha voluto ascoltare gli avvertimenti di Lilli che aveva letto di queste trappole nei libri…
La pace e la serenitá torna e tutti i topi sono convinti che nessuno di loro dovrá mai piú osare a dire di essere il capo…
La parabola mostra l’esempio di un meccanismo di sistema totalitario che si basa su paura e controllo, dominazione e oppressione.Un altro spunto per parlare di libertá e diritto di istruzione e opinione, di democrazia e di informazione.

Sandro ha fatto il disegno dei personaggi piú importanti incontrati nella sua lettura fino ad oggi.

Eine Antwort zu Der überaus starke Willibald

  1. Chelita sagt:

    His mice are awesome!

Schreibe einen Kommentar

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s

%d Bloggern gefällt das: