Nobody knows…

Niemand wird erraten, woran John und Sandro gerade arbeiten…
Nessuno sará in grado di indovinare a cosa stanno lavorando John e Sandro…

Es wird noch eine Weile dauern, bis ich euch das Ergebnis vorstellen kann. Ein Tipp: es geht wieder einmal um Biodiversität… ein bißchen auch um Mehrsprachigkeit, die UNO und die Demokratie.
Passerá ancora qualche giorno prima di potervi presentare il risultato. Un piccolo anticipo: si tratta ancora una volta di biodiversitá… condita con un po‘ di plurilinguismo, l’ONU e un pizzico di democrazia.

News:

Heute erhielten wir einen Anruf von der Grundschuldirektion. Sandros Termine für die Eignungprüfung stehen nun fest, nämlich 27.-31. Mai. Je eine schriftliche Prüfung in Deutsch, Italienisch und Mathematik, sowie ein mündliches fächerübergreifendes Gespräch, wobei er zu Geschichte, Geografie und Biologie etwas vorbereiten soll. Er hat sich bereits entschieden:

Biologie: Der Marder (er will demnächst ein Lapbook dazu erstellen)
Geschichte: Der Tiroler Freiheitskampf
Geografie: Nordamerika

Interessante Wahl, nicht wahr?

Novitá:

Oggi abbiamo ricevuto la telefonata della direzione scolastica riguardo l’esame di idoneitá di Sandro. Si confermano le date dal 27 al 31 maggio per tre esami scritti (tedesco, italiano e matematica) e per l’esame orale gli é stato chiesto di presentare una tematica per le materie storia, geografie e biologia. Lui ha giá deciso:

Biologia: La martora (vorrebbe prossimamente fare un lapbook per la presentazione)
Storia: Il Tirolo nei tempi di Andreas Hofer
Geografia: Nordamerica

Scelta interessante, vero?

P.S. 28.04.2010 Aggiungo questo link del blog di Maria Luisa che riporta l’ultima normativa per quanto riguarda gli esami di idoneitá.

4 Antworten zu Nobody knows…

  1. Micha sagt:

    Sieht nach etwas Medizinischem aus….

  2. bianconiglia sagt:

    Mi ha incuriosita il fatto che Sandro possa scegliere gli argomenti da discutere per storia, geografia e scienze. Il figlio di una mia amica ha sostenuto l’esame di idoneità lo scorso anno (scuola primaria, quarto anno) e non ha avuto questa possibilità, ha dovuto portare un programma pressoché equivalente a quello svolto nella scuola pubblica, ed è stato interrogato su tutto. E’ stato un esame molto serio e difficile, anche troppo direi. Mi è rimasto il dubbio che la mia amica sia incappata in un dirigente scolastico eccessivamente zelante. Posso chiederti come funziona dalle tue parti? Su che basi si concorda il programma d’esame?
    Ciao e grazie

    • Sybille sagt:

      Credo che funzionerá piú o meno come per l’esame di John dell’anno scorso. Ha portato un tema di sua scelta e poi i membri della commissione d’esame hanno fatto diverse domande, sia riguardo quel tema che altri. Il fatto di far presentare al bambino un tema di sua scelta serve (immagino) per vedere se é capace di esprimersi liberamente, con parole proprie, se é in grado di spiegare un concetto in una certa logica. Forse anche per metterlo a suo agio, parlare di una cosa che ti piace ti fa sentire bene, no? cioé si parte molto piú rilassati. Ovviamente in seguito faranno anche altre domande, su tutto ció che ha fatto durante l’anno, sui vari argomenti… (infatti entro metá maggio devo presentare il riassunto e la documentazione per tutte le materie). Visto che con l’ultima riforma della legge provinciale sui contenuti non é piú previsto per esplicito di „dover sapere questo e quello“ ma tutto si basa piú sulle competenze (tipo „il bambino é in grado di usare il mappamondo, il vocabolario, di fare una sintesi di ció che ha letto blablabla“), e, infatti, la „pagella“ che gli verrá data indica che in questa e quella materia ha o non ha raggiunto le competenze previste (mi hanno fatto vedere il prestampato), la cosa diventa piú facile, direi. Credo. Penso. Spero. Boh, vedremo.🙂

  3. bianconiglia sagt:

    Che dire, allora? In bocca al lupo, anzi, alla martora! (seguirebbe faccina se fossi capace ci inserirla…)
    ciao e grazie ancora

Schreibe einen Kommentar

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s

%d Bloggern gefällt das: